mercoledì 8 luglio 2015

Comunicato di mercoledì 08 Luglio 2015

Nella notte i militanti di Forza Nuova Cremona hanno appeso uno striscione davanti alle ex scuole di Picenengo. Si tratta dell'ennesimo arrivo di profughi ospitati a spese dei contribuenti. In un momento di grave crisi economica la politica deve pensare a tutelare gli italiani in difficoltà. Ci sembra l'ennesima, inutile provocazione ed umiliazione nei confronti degli italiani che hanno contribuito, fino a quando le loro condizioni economiche lo hanno permesso, a far crescere il nostro paese, versando imposte e contributi. Ora vengono dimenticati. Noi non abbiamo mai nascosto le nostre idee e contribuiamo ad aiutare alcune famiglie con generi alimentari di prima necessità. Chi condivide le nostre battaglie politiche sa bene dove trovarci.


Forza Nuova Cremona

posta elettronica: cremona@forzanuova.info

blog: fncremona.blogspot.it

pagina facebook: Forza Nuova Cremona

twitter: forza nuova cremona

sabato 4 luglio 2015

Comunicato del 04 Luglio 2015

Forza Nuova Cremona, alla luce di altri sessanta arrivi in questi giorni, ribadisce il proprio no all'accoglienza business dei migranti. Don Antonio Pezzetti,  della Caritas cremonese, dichiara che la struttura diocesana non ha più posti. La prefettura chiede un'indagine conoscitiva negli alberghi e nel privato sociale mettendo sul banco i famosi trentacinque denari per i quali, chi lo desidera, può inventarsi imprenditore dell'accoglienza. Siamo al baratto: chiunque può cavalcare le praterie di questo affarismo moderno. Nuovi schiavi a poco prezzo. Solo che questi non lavorano. Importiamo disperati e esportiamo giovani preparati. Nel nostro paese iniziano a sorgere campi profughi per italiani. Non vorremmo vederli anche a Cremona. Troppe volte siamo stati tragici profeti.

Forza Nuova Cremona


posta elettronica: cremona@forzanuova.info

blog: fncremona.blogspot.it

pagina facebook: Forza Nuova Cremona

twitter: forza nuova cremona

sabato 20 giugno 2015

Comunicato del 20 Giugno 2015

Nei giorni scorsi, sul treno diretto a Cremona, due stranieri hanno aggredito una donna capotreno e malmenato un passeggero accorso in sua difesa. Hanno poi azionato il freno d'emergenza e sono fuggiti. Siamo pronti a organizzare dei gruppi di cittadini volontari per la sicurezza che presidieranno le stazioni per testimoniare la nostra vicinanza fisica ai nostri concittadini pendolari simili a nuovi deportati: partono e non si sa se arrivano, partono in treno e arrivano in pullmann, partono e rischiano di essere colpiti da un machete. Perché questa è la realtà: abbiamo accolto persone che dicono: esco, mi porto un machete, non si sa mai, potrebbe servire. Si tratta di culture non assimilabili. Il prezzo della civiltà multirazziale e multiculturale viene, come al solito fatto pagare alle classi popolari: disoccupati, precari, anziani, disabili, pendolari. Noi siamo in piazza e abbiamo detto in modo chiaro, da sempre, come la pensiamo: chi vuole sa dove trovarci.


Forza Nuova Cremona

posta elettronica: cremona@forzanuova.info

blog: fncremona.blogspot.it

pagina facebook: Forza Nuova Cremona